A chi si rivolge

Il Master in Business Counseling e Coaching è rivolto a chi voglia diventare Counselor e Coach e praticare la professione privatamente e in contesti aziendali, e in particolare a:

  • studenti universitari e laureati in facoltà umanistiche (Filosofia, Psicologia, Sociologia, Lettere, Scienze politiche etc.);
  • studenti universitari e laureati in facoltà scientifiche (Farmacia, Ingegneria, Medicina e Chirurgia, Scienze Ambientali, Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Scienze Statistiche, etc.)
  • studenti universitari e laureati in facoltà economiche (Economia e Commercio, Finanza, etc.) e della comunicazione;
  • dirigenti, quadri e manager di azienda;
  • professionisti impegnati nel campo della gestione delle persone, della leadership e della valorizzazione delle risorse umane.

Il master è inoltre rivolto a chi voglia affrontare un percorso di crescita professionale strutturato e acquisire competenze su tematiche scientifiche e umanistiche anche senza una qualifica professionale.

Sbocchi professionali

Il master è riconosciuto da AssoCounseling (CERT-0146-2016), una delle sette Associazioni Professionali di Categoria appartenenti alla Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling (FederCounseling) aderente International Association for Counselling (IAC).

I Professional Counselor potranno inserirsi efficacemente nelle seguenti aree:

  • Direzione e gestione del personale
  • Consulenza e formazione manageriale
  • Consulenza aziendale
  • Consulenza privata.

Per quanto riguarda la consulenza privata, gli ambiti operativi sono:

  • crescita e sviluppo delle risorse personali
  • counseling familiare
  • counseling di gruppo
  • laboratori di sviluppo e crescita personale
  • personal coaching
  • orientamento e career counseling
  • counseling online.

Il Master

Il Master forma professionisti della relazione di aiuto in grado di operare nell’ambito privato e in contesti strutturati come aziende, organizzazioni ed enti ed offre sia competenze di Counseling che di Coaching, così come richiesto dalla maggior parte delle aziende.
Il triennio prevede 793 ore di insegnamento erogati nell’arco di 30 week-end e 3 seminari intensivi. In particolare, il master è composto da 450 ore di lezioni teorico/esperienziali in aula, 16 ore di lezione on line, 72 ore di percorso di gruppo, 30 ore di percorso personale, 75 ore di supervisione e 150 ore di tirocinio.

  • 1° ANNO: BASI SCIENTIFICHE

    • Private Counseling, Private Coaching, fondamenti di psicologia e pedagogia.
    • Teorie e Tecniche di Comunicazione
    • Evoluzionismo e sviluppo dell’individuo
    • Fondamenti di Fisica
    • Fondamenti di Biologia, anatomia e fisiologia
    • Fondamenti di Neuroscienze

    Percorso personale: 10 ore
    Percorso di gruppo: 24 ore
    Supervisione: 25 ore
    Seminario intensivo di 2 giorni
    Tirocinio: 0 ore

  • 2° ANNO: SCIENZE UMANISTICHE E MANAGERIALI

    • Fondamenti di Psicopatologia
    • Fondamenti di Psicologia Generale
    • Fondamenti di Psicologia Sociale e Sociologia
    • Antropologia Culturale
    • Organizzazione Aziendale

    Percorso personale: 10 ore
    Percorso di gruppo: 24 ore
    Supervisione: 25 ore
    Seminario intensivo di 2 giorni
    Tirocinio: 75 ore

  • 3° ANNO: BUSINESS COUNSELING & COACHING

    • Business Counseling e Business Coaching
    • Metodologie operative nei gruppi e nei contesti organizzativi
    • Diritto del lavoro e contrattazioni collettive
    • Counseling e Mercato

    Percorso personale: 10 ore
    Percorso di gruppo: 24 ore
    Supervisione: 25 ore
    Seminario intensivo di 2 giorni
    Tirocinio: 75 ore

Titolo e Diploma

L’iter formativo per diventare Counselor e Coach consente di ottenere il diploma di “Business Counselor e Coach NeuroEvolutivo”.

Il Master si conclude con un esame finale alla presenza di una commissione di AssoCounseling e permette di conseguire un attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi ai sensi dell’art. 4 della L. 4/2013 (L. 4/2013, Disposizioni in materia di professioni non organizzate).

Per accedere all’esame finale, lo studente dovrà:

  1. Aver superato tutti gli esami previsti nel triennio;
  2. Essere in regola con il versamento delle quote di iscrizione alla SG Academy;
  3. Possedere una certificazione a firma congiunta (Counselor o Psicoterapeuta o Psicanalista e Studente) che attesti il completamento di tutte le ore previste nel percorso personale (30 ore di percorso individuale e 72 ore di percorso di gruppo);
  4. Possedere una certificazione che attesti il dettaglio delle ore, le attività svolte e i soggetti coinvolti nel tirocinio (allievo-tirocinante, ente ospitante, tutor e supervisore);
  5. Elaborare una tesina su uno dei temi trattati nel triennio;
  6. Produrre un Case Study di un’esperienza di Counseling nel corso del tirocinio oppure di un progetto formativo progettato e erogato nel corso del tirocinio;
  7. Aver superato le prove pratiche annuali di counseling.

Requisiti

Il corso è aperto a tutti coloro che:

  • Abbiano compiuto 25 anni di età.
  • Per gli iscritti nelle edizioni 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021 Siano in possesso di un diploma di scuola superiore o di titolo equipollente o equivalente.
  • A partire dall’Edizione 2021-2022 siano in possesso di un diploma di laurea triennale o di titolo equipollente o equivalente.

NOTA:

  • Titolo equipollente: l’equipollenza dei titoli di studio esteri accademici è l’esito della procedura mediante la quale l’autorità competente determina l’equivalenza, a tutti gli effetti giuridici, di un titolo di studio conseguito all’estero con un determinato titolo presente nell’ordinamento italiano;
  • Titolo equivalente: l’equivalenza del titolo straniero a quello italiano, conseguito all’estero da un cittadino europeo senza che venga rilasciato un titolo italiano.

Metodologia

L’insegnamento è organizzato sulla base di una didattica poligonale, nella quale i contenuti nozionistici sono trasmessi attraverso:

  • Slide, dispende e video, messi a disposizione degli alunni come supporto di apprendimento;
  • Bibliografia di approfondimento;
  • Interazioni destrutturate (debriefing aperti e discussioni);
  • Interazioni strutturate (simulate, registrazioni delle simulate e loro debriefing, Role Playing tematici e situazionali).

Modello Teorico

Il modello teorico del Master in Business Counseling e Coaching, denominato NeuroEvolutivo, parte dall’idea (basata sulle teorie evoluzionistiche e i recenti studi nel campo delle neuroscienze) che ciascuno individuo sia frutto della sintesi di:

  • Programmazioni di matrice genetica che si sono strutturate nel corso di milioni di anni a causa dell’evoluzione della nostra specie e nell’interazione con l’ambiente esterno; programmazioni assorbite durante il corso del concepimento;
  • Programmazioni di carattere sociale, culturale e antropologico (mentali e spirituali) assorbite nel corso dell’esistenza nel contesto di vita nel quale l’individuo si è sviluppato ed è cresciuto (famiglia, istituzione, ambiente);
  • Programmazioni collettive sopravvissute al tempo perché funzionali alla sopravvivenza della specie;
  • Fattori esperienziali che determinano esiti diversi e specifici anche in individui appartenenti alla stessa famiglia e/o allo stesso contesto socio culturale.

L’idea è ispirata:

  • Dalla Teoria dell’evoluzionismo darwiniano e dei suoi sviluppi più recenti (neodarwinismo e moderna biologia evolutiva dello sviluppo), secondo cui la specie umana è il risultato di un processo di selezione naturale adattiva che determina la sopravvivenza della specie e della vita;
  • Dall’Antropologia evoluzionistica che offre una lettura dei comportamenti dell’uomo alla luce delle programmazioni culturali, sociali, collettive ed evolutive della nostra specie;
  • Dalla Biologia molecolare e in particolare dall’epigenetica (controllo sul patrimonio genetico) che studia le influenze dell’ambiente sulle cellule e focalizza la sua indagine su come il “contesto” (compresi il nutrimento, lo stress e le emozioni) modifichi i geni senza modificarne il modello di base. I modelli di DNA trasmessi attraverso i geni non sono dunque fissati alla nascita ma possono cambiare a causa di segnali esterni (o interni) sul comportamento funzionale del gene. L’epigenetica studia cioè i meccanismi con i quali l’ambiente interferisce sulle attività dei geni, e come le modifiche si trasmettano alle generazioni future esattamente come i modelli del DNA, che osserva il comportamento delle Integral Membrane Proteins (IMP).
  • Dalle Teorie neuroscientifiche di Paul MacLean (Triune Brain), Donald O. Hebb, Eric R. Kandel, Joseph LeDoux, Paul Bach-y-Rita, Michael Merzenich e Daniel Goleman (Primal Leadership) sul fenomeno di neuroplasticità che ci caratterizza cerebralmente e condiziona come memorizziamo e apprendiamo;
  • Dal Modello del Process Communication Model dello psicoterapeuta statunitense Taibi Kahler che si basa sulle teorie dell’adattamento e delle porte di entrata di Paul Ware;
  • Dalla Teoria dei campi quantistici che, dalla meccanica quantistica, studia l’interazione tra campi energetici e consente di analizzare i fenomeni che investono l’uomo dal punto di vista biologico, fisiologico e esperienziale, esistenziale e culturale;
  • Dalla Cibernetica che studia i meccanismi di trasmissione all’interno dei sistemi di retrazione circolare delle entità appartenenti al sistema e dalla branca dell’intelligenza artificiale Machine Learning (apprendimento automatico). L’apprendimento automatico ha come obiettivo realizzare sistemi che, con algoritmi e meccanismi di sintesi, osservazione e acquisizione dati, generano nuova conoscenza. La teoria della Machine Learning si occupa dei meccanismi di miglioramento delle prestazioni nel tempo dell’agente intelligente. Il modello NeuroEvolutivo si ispira al concetto di Machine Learning e in particolare all’approccio di «rete neurale artificiale»: un sistema adattivo cambia la sua struttura basandosi su informazioni esterne o interne che scorrono attraverso la rete durante la fase di apprendimento.
  • Dagli insegnamenti dei padri del Counseling (Jesse B. Davis, Frank Parsons, Clifford Beers) e da Carl Rogers.
  • Dal modello dialogico di comunicazione e del Coaching (Stephen Covey, Sir John Whitmore e Timothy Gallwey)
  • Dalle scienze manageriali e funzionali (Organizzazione, Bilancio delle Competenze, Project Management)

Percorso Personale

Per acquisire il titolo di Professional Counselor gli studenti dovranno effettuare nell’arco del triennio un percorso di crescita personale che si articola i due tipologie di attività:

30 (trenta) ore di percorso individuale delle quali

  • Dieci (10) ore effettuate obbligatoriamente nella SG Academy con uno dei Counselor interni della scuola;
  • Venti (20) ore da effettuare nella scuola con gli stessi counselor o esternamente con Psicoterapeuti e/o Psicanalisti appartenenti al network professionale di SynaptoGenesis.

Il percorso individuale effettuato con i Counselor di SG Academy è un modelling della pratica e ha come obiettivo valutare nel setting le motivazioni dello studente a seguire la formazione, rielaborare il vissuto prodotto dai tem della formazione, individuare tutti gli elementi comportamentali e programmatici che possono ostacolare la sua competenza relazionale in termini di empatia, ascolto attivo e fluttuante del cliente.
Il percorso individuale con Psicoterapeuti e/o Psicanalisti appartenenti al network professionale di SynaptoGenesis è invece suggerito in caso di problematiche più profonde che richiedano un intervento specialistico.

72 (settantadue) ore di percorso di gruppo:

Il percorso di gruppo, già inserito nella programmazione del weekend, è modelling della pratica e ha l’obiettivo di allenare gli studenti a utilizzare un metodo di osservazione e di ascolto per:

  • guardare al “fenomeno” da più prospettive (tante quanti sono i membri del gruppo);
  • valorizzare la diversità di vedute, di reazioni emotive e di posizione e gestire situazioni emotive complesse;
  • generare il network professionale al quale gli studenti (divenuti professionisti) possano fare affidamento sfruttando specificità professionali peculiari ai propri compagni di corso.

Logistica

Lezioni il Venerdì e il Sabato pressoVia Adolfo Ravà, 106 – 00142 ROMA.
Frequenza: un incontro mensile (venerdì pomeriggio e sabato) e 3 out-door.
Pause: agosto, festività pasquali e natalizie

Struttura degli incontri:

  • Venerdì:
    • 14:00 – 18:00 Lezioni Teorico/Esperienziali
    • 18:00 – 20:00 Percorso di Gruppo
  • Sabato:
    • 09:00 – 13:00 Lezioni Teorico/Esperienziali
    • 13:00 – 14:00 Pausa pranzo
    • 14:00 – 19:00 Lezioni Teorico/Esperienziali

Struttura del seminario intensivo in out-door:
Mese: settembre
Tipologia: out-door
Durata: dalle 14:00 del venerdì alle 20:00 del sabato

Struttura degli incontri:

  • Venerdì:
    • 13:00 – 14:00 Accoglienza nella struttura
    • 14:00 – 18:00 Lezioni Teorico/Esperienziali
    • 18:00 – 20:00 Percorso di Gruppo
    • 20:00 – 21:00 Cena e tempo libero
    • 21:00 – 00:00 Attività esperienziali specifiche con debriefing di gruppo
  • Sabato:
    • 08:00 – 09:00 Breakfast
    • 09:00– 13:00 Lezioni Teorico/Esperienziali
    • 13:00 – 14:00 Pranzo e tempo libero
    • 14:00 – 18:00 Lezioni Teorico/Esperienziali
    • 18:00 – 19:00 Percorso di gruppo
Hai una domanda?

Compila il form sottostante per ricevere maggiori informazioni.